www.promozione.abruzzo.it - Home

Comunicazione e promozione turistica dell' Abruzzo

Agenzia.net: web marketing turistico in Abruzzo


La comunicazione per promuovere il turismo in Abruzzo

La comunicazione è in una fase di profonda trasformazione, nelle forme, nei contenuti, nei canali utilizzati. E’ ormai normale trovare le notizie di interesse grazie a tweet, post su facebook, infografiche, blog, recensioni ecc.

Spesso si riscontra la mancanza di una comunicazione integrata e diversificata che faccia capo ad una strategia editoriale complessiva, in quanto si sovrappongono forme di comunicazione relative a “mondi” che dialogano sempre con difficoltà (comunicazione offline, web, social, ecc).

Per creare notizie nuove e di valore, per essere efficaci e cogliere nel segno con i turisti è necessario integrare queste forme di comunicazione.

Per attivare una strategia integrata si devono prendere in considerazione tecniche narrative e strumenti ad oggi poco utilizzati (storytelling, content curation , ecc).

I contenuti spesso sono difficilmente compatibili, nella forma (testi redazionali lunghi rispetto a tweet), nello stile (istituzionale su web, colloquiale sui social), nelle caratteristiche (contenuti costuiti per “restare” su web, contenuti “mordi e fuggi” sui social).


Piano di comunicazione per promuovere il turismo in Abruzzo

Per aumentare l' efficacia della comunicazione per promuovere il turismo in Abruzzo bisognerebbe:


Comunicazione mobile

Tutti i servizi online dell’ecosistema digitale verranno progettati con un approccio “responsive” che permetta una completa fruibilità anche su device smartphone e tablet.

La progettazione di soluzioni mobile però può anche essere effettuata tramite la realizzazione di vere e proprie “app” specializzate per tipologie di device (Apple iOS, Google Android, Microsoft, ecc.).

Le app, rispetto a soluzioni “responsive” si distinguono tipicamente per maggiore usabilità ed efficacia, a costo di complessità e costi di realizzazione maggiori.

Si propone quindi di attivare un ecosistema limitato di app dedicate a specifici bisogni, lasciando al sito responsive il compito di rispondere alle esigenze “generiche” del turista.

I servizi e/o ambiti di interesse per app specifiche potranno essere:

L’ecosistema di app dovrà garantire la necessaria modularità che permetta di usare un servizio in diversi contesti. Dovrà quindi essere possibile integrare la prenotabilità di un museo in una app che parla per esempio di arte.

Risulta necessario rivedere l’offerta delle app già esistenti (realizzate in maniera autonoma da vari attori istituzionali) cercando di attivare un percorso virtuoso di aggregazione e coerenza.

Si devono inoltre creare le condizioni affinché questi servizi possano essere creati da chiunque, tramite l’accesso a dati/servizi, esposti dalla piattaforma di Italia.it e tramite standard di interoperabilità (definiti dal gruppo di lavoro “Interoperabilità e Big Data”).


Comunicazione turistica sui social network

Comunicazione su Facebook

La comunicazione sui social network dovrà essere diversificata in funzione dei diversi canali.

Facebook è il luogo principale dove costruire una comunità online di fan amanti dell’Italia e per:


Comunicazione su Twitter

Twitter è il luogo virtuale dedicato all’ascolto ed alla interazione con i follower. Twitter verrà utilizzato per:


Le foto sono sempre più strumenti fondamentali per la comunicazione di luoghi e di esperienze, ne consegue l’importanza di puntare su social network “specializzati”.


Comunicazione su Pinterest

Pinterest è la bacheca condivisa dove:


Comunicazione su Instagram

Instagram è il social network della “partecipazione”, dove:

Oltre a questi canali, andranno valutate forme di presenza anche su altri canali (non solo sul web, come ad esempio Whatsapp, Telegram ...), per l’indubbia efficacia nel dare valore ai contenuti proposti.

Le campagne social hanno una elevata volatilità, gli investimenti fatti per realizzarle vanno massimizzati realizzando soluzioni che permettano di rendere persistenti i contenuti prodotti sui social network e facilitino la creazione di notizie con il contributo degli UGC (user-generated content) al fine di:


il turista al centro della comunicazione

L'affermarsi dei nuovi canali di comunicazione e dei nuovi strumenti porta con se un importante cambiamento nell'approccio alla comunicazione turistica, ed in particolare l'emergere dell'importanza del ruolo delle persone nella comunicazione.

Le conversazioni che avvengono sui canali digitali sono infatti, a differenza dei media tradizionali, multidirezionali e policentriche: permettono infatti, oltre alla comunicazione tradizoinale dalla destinazione ai turisti, anche forme in interazione tra destinazione e turisti e tra i turisti stessi. Inoltre, per la loro caratteristica di reti diffuse, permettono l’aggregazione attorno a specifici contenuti, temi o utenti particolarmente attivi e dotati di una forte reputazione e seguito online.

Ne emergono due trend importanti:

Residenti e turisti possono quindi assumere un ruolo che, a seconda delle specificità, può essere di volta in volta definito ambasciatore, influencer, testimonial, ecc. Questa comunicazione è, per sua natura, meno controllabile da parte delle agenzie di destinazioni, che dovranno quindi lavorare in un contesto di "maggior incertezza".


tratto da: PIANO STRATEGICO PER LA DIGITALIZZAZIONE DEL TURISMO ITALIANO.


by Agenzia.net, web agency per la promozione del turismo in Abruzzo:
qui ... consulenze sul turismo, quelle SEO ... qui, quelle SEM ... qui, quelle SMM ... qui, quelle di web marketing ... qui, mentre per quelle di digital marketing ...qui.



Promozione del turismo in Abruzzo - Home